L’autunno è una stagione romantica e anche golosa. Uva, castagne, noci: la natura ci offre delle vere prelibatezze che possono diventare con un po’ di tempo e un po’ di fantasia le protagoniste di dolc buonissimi. Ve ne diamo prove con due ricette deliziose, semplici da fare e dal sapore casalingo.

Crostata di uva e mele

Ingredienti

un cucchiaio di grappa; 4 mele renette; 300 gr di pasta brisée; un grappolo di uva rosata; 4 uova; 1,5 dl di latte; 100 gr di zucchero; un decilitro di panna.

Preparazione

Stendete la pasta brisée, ed una volta lavorata usatela per rivestire uno stampo da crostata, già foderato con carta  da cucina. Con l’aiuto di un matterello tagliatela sui bordi, mentre usate dell’alluminio per coprirla. Prima di infornare la pasta per 15 minuti a 220°, riempitela di fagioli. Mentre la pasta è in forno, occupatevi delle mele, che dovranno essere sbucciate, private dei torsoli e infine tagliate a spicchi. Le mele sono pronte per essere poste, insieme all’uva, sulla pasta semicotta, che vi sarete premurati di privare di fagioli e carta. Infine sbattete le uova con lo zucchero, il latte e la panna. Unite la grappa e mettete quanto ottenuto nello stampo. Infornate e cuocete a 160° per 40-45 minuti. La vostra crostata autunnale è pronta per essere servita.

Monte bianco

Ingredienti

Un kg di marroni; 3 quarti di latte; 2 bustine di vaniglina; 100 gr di zucchero; 250 gr di panna da montare; burro; marrons glacés; una foglia d’alloro; sale.

Preparazione

Incidete i marroni, poi metteteli in una casseruola, coprendoli di acqua appena salate e profumata con l’alloro. Dopo 15 minuti di cottura dal bollore, scolateli e sbucciateli. Metteteli in un’altra casseruola con il latte bollente, una bustina di vaniglina e cuocete per 40 minuti, finchè il latte sarà asciugato. Poi passateli allo schiacciapatate, raccogliendo il purè in un’altra casseruola. Sciogliete lo zucchero sul fuoco con mezzo bicchiere di acqua e la vaniglina rimasta. Unite lo sciroppo al passato di marroni. Poi aggiungete una noce di burro, fatelo sciogliere, unite 4 cucchiai di panna e fate addensare il composto. Levatelo dal fuoco e fatelo raffreddare. Prima di portare in tavola, passate di nuovo il composto di castagne nello schiacciapatate, raccogliendo su un piatto da dolci  i “vermicelli” che ne usciranno. Formate un monticello, montate la panna rimasta e disponetela sulla sommità del “monte”, infine decoratela con qualche marron glacé sbriciolato.

Fonte immagine: pausacaffeblog.it