Diete Facili > Alimentazione > Patatine Fritte: fanno Bene o fanno Male?

Patatine Fritte: fanno Bene o fanno Male?


French friesSono il cibo preferito dai bambini, ma le amano anche gli adulti. Sono le patatine fritte, sulle quali negli ultimi anni si è detto tutto ed il contrario di tutto. Se da un lato ci sono coloro che da sempre condannano le patatine fritte, accusandole di essere le responsabili dei nostri brufoli e chili di troppo, dall’altro ci sono quelli che le assolvono e le considerano un toccasana per il buonumore. Urge dunque fare un po’ di chiarezza sull’argomento, cercando finalmente di capire se le mitiche patatine fanno bene o fanno male.

Come abbiamo detto, le patatine fritte sono state colpevolizzate per anni, in quanto considerate nocive per la salute. Ma gli studi più recenti hanno permesso di capire che non tutte le patatine fanno male. Si salvano, infatti, quelle fritte in maniera corretta. Cosa si intende per maniera corretta? Innanzitutto che l’olio usato sia quello extravergine d’oliva, poiché esso contiene una minore quantità di grassi polinsaturi. Questo fa in modo che, a differenza degli altri tipi di olio, possa affrontare meglio le temperature alte della frittura, senza subire l’ossidazione e produrre sostanze dannose per il nostro corpo.

Link Sponsorizzati

Inoltre, affinché le patatine assorbano una percentuale minore di grassi, non si devono friggere tutte insieme ma un po’ alla volta in olio bollente. A rivelare l’importanza del tipo di olio usato sono diversi studi, tra cui una recente ricerca condotta dagli esperti dell’Università Federico II di Napoli. Tra i luoghi comuni che riguardano le patatine fritte vi sono quelli che le reputano la causa della cellulite e dei brufoli. Sappiate che si tratta di due false convinzioni.

Quanto alla cellulite, la sua prima causa sono le disfunzioni ormonali. Chiaramente mangiare cibi salatissimi non aiuta, ma una porzione una tantum di patatine non è di certo l’artefice della pelle a buccia d’arancia. Dircorso analogo per i brufoli: le patatine non sono la causa primaria, ma li accentuano se già si hanno.

Fonte immagine: http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=14872


Pubblicato in Alimentazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*